Condizioni di vita dei congiunti di ribelli nei comuni della provincia di Belluno

Data:

06-10-1942

Ente intestario:

Regia Prefettura di Belluno

Autore:

Firma illeggibile

Qualifica:

Prefetto

Destinatario:

Ministero dell'Interno. Ispettorato per i Servizi di Guerra

Contenuto:

Si comunica che in data 29 settembre (1942) sono stati accolti - in via provvisoria - presso la casa di ricovero di Cavarzano i 9 internati del comune di Chies d'Alpago.
E' in corso il trasferimento di sei internati dal comune di Pedavena alla casa di ricovero di Cortina d'Ampezzo.
Per mancanza di posti disponibili non è possibile alloggiare altrove i 5 uomini, 3 donne e 2 bambini internati a Trichiana e dei quali si allega l'elenco nominativo

Luoghi citati:

Cavarzano - Casa di ricovero - Località di internamento
Chies d'Alpago - Località di internamento
Pedavena - Località di internamento
Cortina d'Ampezzo - Casa di ricovero - Località di internamento
Trichiana - Località di internamento

© TpS Topografia per la Storia: i materiali tutelati dalla legge sul diritto d'autore o concessi a TpS Topografia per la Storia dagli aventi diritto non possono essere riprodotti senza la nostra autorizzazione