Rodos (Rodi)

Rodos (Ῥόδος) - Grecia
Stato della ricerca
Tipo di campo
campo di concentramento
Fonte: DRD01
Funzione
internamento
Fonte: DRD01
Tipologia di internati
Ebrei stranieri
Fonte: DRD01
Numero decessi nel campo
5 al 16/04/1941
Fonte: DRD01
Storia

La United Restitution Office invia nel 1951 un dettagliato rapporto all’International Tracing Service di Bad Arolsen sul campo di Rodi, rappresentando un gruppo di ex internati che richiedono risarcimento danni. Secondo questi ex internati gli 519 ebrei, superstiti del naufrago della nave Pentcho (partita da Bratislava nel maggio 1940 e destinata in Palestina), sono stati trasferiti nel novembre 1940 da una nave di guerra italiana dall'isola di Camelinissi (dove si erano rifugiati dopo il naufragio) all'isola di Rodi, dove sono stati internati dalle autorità italiane per 15 mesi in un campo con un alto muro di recinzione, vigilato dall’esercito. Gli internati non potevano lasciare il campo e ricevevano viveri insufficienti. Nel marzo 1942 alcuni degli superstiti sono stati trasferiti al campo di Ferramonti Di Tarsia. (DRD01).


note

I campi di concentramento in Grecia saranno oggetto di una prossima ricerca. Qui elenchiamo solo quelli di cui abbiamo trovato qualche informazione nel corso di altre ricerche.

Nel campo di concentramento (conosciuto anche con il nome di San Giovanni) vengono internati i profughi ebrei del piroscafo Pentcho, successivamente trasferiti a Ferramonti. Vedi Voigt Vol. 2 p. 38 e seguenti. Documentazione in ACS, PS, A 16 Ebrei stranieri, busta 8/D15).

Vedi anche http://www.cdec.it/Fondo_kalk/mostra_fascicoli.asp?id_struttura=5&indice=1

 

 

 

 


 
Risorse