Áddi Ugrì o Adi Ugri

Mendefera - Eritrea
Stato della ricerca
Tipo di campo
campo per prigionieri di guerra da ottobre 1935 a metà 1936
Fonte: P068 SAI1
Funzione
deportazione
Fonte: P068
Tipologia di internati
Militari etiopi
Fonte: SAI1 P068
Alle dipendenze di
Regio Esercito Comando Regio Corpo Truppe Coloniali Territoriali
Fonte: P068
Corpo di guardia
Regio Corpo Truppe Coloniali Territoriali
Fonte: P068
Cessazione del campo
metà 1936
Fonte: SAI1
Storia

Istituito nell'ottobre 1935 durante l’offensiva italiana contro l’Etiopia, il campo per prigionieri di guerra di Áddi Ugrì (l'attuale città di Mendefera) assieme a Adi Keyh (Adi Caieh)* è uno dei due campi definiti campi prigionieri di transito dal nuovo ordinamento del marzo 1936 (P068).

 

Le disposizioni prevvedono che "presso tali campi, i prigionieri che vi affluiscono con personale e mezzi d’intendenza, sosterranno per il vettovagliamento, pernottamento o per fronteggiare eventuali difficoltà nel proseguimento dello sgombro. Presso tali campi avverrà il passaggio di consegna dei prigionieri tra il personale dell’intendenza e quello del R. Corpo. I mezzi di trasporto d’intendenza in via normale saranno invece utilizzati dal comando R. Corpo per il successivo sgombro dei prigionieri sul campo di concentramento definitivo (Nocra). In via eccezionale il R. Corpo potrà valersi di mezzi automobilistici privati e noleggiati" (P068).

 

Il campo viene ufficialmente sciolto il 25 maggio 1936. Alcuni prigionieri vi rimangono però internati più a lungo, prima di essere trasferiti nel campo di concentramento di Nocra (cfr. Federica Saini Fasotti, 2010).


 
Risorse
Documenti

Documenti

Documenti

Immagini

Documenti

Testimonianze

Links

Links