Carcere Giudiziario di Forlì

Forlì (Forlì-Cesena) - Italia
Tipo di campo
carcere
Fonte: DCF01
Storia

Nelle carceri giudiziarie di Forlì sono detenute almeno 17 donne condannate dal Tribuale Militare di Guerra di Trieste con l'accusa di "favoreggiamento bellico".

 

Da un documento del 7 dicembre 1943 proveniente dal carcere di Forlì (vedi DCF01), si scopre che le detenute erano state arrestate per conto dell'Ispettorato Speciale di Pubblica sicurezza per la Venezia Giulia - organo di polizia istituito nell'aprile del 1942 dal Ministero degli Interni.

 

Le detenute provengono tutte dalle provincie di Trieste, Fiume e Gorizia (confini tra le due guerre mondiali). Si tratta di Antonia Bobek (nata a Cossana, Trieste); Elena Volk (nata a Marcossina, Fiume); Cristiana Segulin (nata a Coticina, Fiume); Edoarda Jakulin (nata a Matteria, Fiume); Amalia Cepek (nata a Cossana, Trieste); Cristina Mantinger (nata a Volce, Trieste); Amalia Blasic (nata Volce, Trieste); Maria Makne (nata a Tatre, Fiume); Maria Bastiancic (nata Carie, Fiume); Giovanna Lukae (nata a Trieste); Teresa Tomasic (nata a Orecca, Fiume); Maria Poleis (domiciliata a Orecca, Fiume); Ludicilla Lagai (nata a Cossana, Trieste); Floriana Klaca (nata a San Tommaso, Trieste); Giovanna Serasin (nata a San Vito di Vipacco, Gorizia); Serasin Rosa (nata a San Vito di Vipacco, Gorizia); Cristina Osbic (nata a San Giacomo in Colle, Trieste).

 

Tutte le detenute del carcere di Forlì vengono ammesse al beneficio della libertà provvisoria con una ordinanza del giudice del Tribunale Militare di Trieste del 18 novembre 1943.


note

La nostra ricerca sulle carceri durante il regime fascista è ancora in corso.


 
Risorse
Documenti

Immagini

Documenti

Testimonianze

Documenti

Bibliografia

Provvedimenti

Disposizioni

Links

Links

© TpS Topografia per la Storia: i materiali tutelati dalla legge sul diritto d'autore o concessi a TpS Topografia per la Storia dagli aventi diritto non possono essere riprodotti senza la nostra autorizzazione