Campo P.G. n. 120 di Chiesanuova

Chiesanuova, località del comune di Padova (Padova) - Italia
Tipo di campo
campo per prigionieri di guerra da marzo 1943
Fonte: DPG39
Numero campo prigionieri di guerra
P.G. 120
Funzione
lavoro obbligatorio p.g.
Fonte: DPG39
Tipologia di internati
P.G. per sottufficiali e truppa
P.G. sudafricani
P.G. neozelandesi
Fonte: DPG35
Alle dipendenze di
Regio Esercito. Difesa Territoriale di Treviso
Numero internati
629 P.G. il 31 marzo 1942
Fonte: DPG35
Storia

Nei primi giorni di febbraio del 1943, l'Ufficio Prigionieri di Guerra istituisce due campi di lavoro agricolo in provincia di Padova (vedi PGCH05). I prigionieri di guerra provengono dal campo P.G. n. 82 di Laterina. I due distaccamenti di lavoro vengono però posti alla dipendenza amministrativa e logistica del campo per internati civili di Chiesanuova di Padova (un campo gestito comunque dall'esercito e non dal Ministero dell'Interno).

 

Ma, prima della fine del mese, lo Stato Maggiore dell'Esercito decide di separare la gestione degli internati civili da quelli militari e istituisce - nello stesso luogo dove sorge il campo per internati civili - il campo per prigionieri di guerra P.G. n. 120 di Chiesanuova (vedi PGCH06).

 

Il campo P.G. N. 120 appare per la prima volta nell'elenco dei campi per prigionieri di guerra del 31 marzo 1943. In quella data al campo risultano assegnati 110 prigionieri di nazionalità neozelandese e 510 militari sudafricani (bianchi) (vedi DPG35).

 

Un documento del giorno successivo, il primo aprile 1943, descrive queso luogo come un campo base di lavoro per prigionieri di guerra alloggiato all'interno del campo di concentramento per civili di Chiesanuova (vedi DPG39).

 

Nel mese di marzo del 1943 al campo P.G. N. 120 vengono assegnati numerosi prigionieri di guerra provenienti da altri campi. Prigionieri che vengono poi dislocati nei diversi distaccamenti di lavoro dipendenti dal campo base.

 

Ad ogni Distaccamento viene assegnato un numero romano. Così, ad esempio, il 23 marzo del 1943 si dispone la costituzione di un gruppo di 60 prigionieri di guerra sudafricani prelevati dal campo P.G. N. 65 (Gravina in Puglia) che vanno a costituire il Distaccamento 120/X da utilizzare come lavoratori agricoli presso la tenuta Valgrande (scalo ferroviario Sant'Anna, ferrovia Rovigo-Chioggia) (vedi PGCH03).

 

Altri Distaccamenti di cui abbiamo al momento trovato traccia - ma non verificato l'effettiva costituzione - sono quelli di Cittadella (azienda agricola Fratelli Gottardo) (vedi PGCH01); Distaccamento 120/VIII (azienda agicola Millecampi, Piove di Sacco) (vedi PGGU01); Distaccamento 120/VII (ditta AVAS, scalo ferroviario Bagnoli di Sopra) (vedi PGCH02); Distaccamento 120/IX (ditta Toffano Marcello, scalo ferroviario Cona) (vedi PGCH04); Distaccamento di Saonara (vedi PGCH05); Distaccamento di Villa Vollemberg di Abano Terme (vedi PGCH05).

 

 

La ricerca sul campo P.G. N. 120 di Chiesanuova è ancora in corso.


note

La ricerca sui campi italiani per prigionieri di guerra è ancora in corso (estate 2013).

 

Le informazioni qui riportate sono tratte da alcuni documenti conservati presso l'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito e riguardano solo il periodo che va da marzo 1942 a marzo 1943.

 

I dati di questa scheda sono quindi incompleti e ancora da verificare.


 
Risorse
Documenti

Documenti

Documenti

Immagini

Documenti

Testimonianze

Documenti

Bibliografia

Provvedimenti

Disposizioni

Links

Links

© TpS Topografia per la Storia: i materiali tutelati dalla legge sul diritto d'autore o concessi a TpS Topografia per la Storia dagli aventi diritto non possono essere riprodotti senza la nostra autorizzazione