San Pietro di Brazza - Località di internamento

Supetar, località dell'isola di Brač - Croazia
Tipo di campo
Località d'internamento

 

Storia

Supetar (in italiano San Pietro di Brazza) è una località dell'isola di Brač, in Croazia.

 

La prima notizia che abbiamo su Supetar come luogo di internamento risale all'inverno del 1942, quando su ordine della II Armata vengono internati tutti gli ebrei profughi della II zona1, e Supetar è una delle località scelte per questo scopo.

 

Il primo febbraio del 1943 risultano internati a Supetar 42 ebrei (vedi DVA36).

 

Nel corso dello stesso mese, come avviene per altre località dell'isola (Bol, Nerežišća  e Milna), gli internati vengono trasferiti o a Postira o a Sumartin.

 

Dopo quella data, a Supeter non risultano più esserci internamenti di ebrei.

 

Non è molto chiaro invece un altro documento in cui si parla di operai internati a San Pietro di Brazza (Supetar) che sono stati trasferiti al campo di concentramento di Monigo (Treviso). La comunicazione avviene nel luglio del 1943 tra il XVIII Corpo d'Armata e la II Armata (vedi DBR02). Da approfondire.

 

 

Al momento non disponiamo di altre informazioni su questa località di internamento.

 

--------------

 1 Per alcune informazioni sull'internamento degli ebrei profughi della II zona vedi la scheda di Sumartin, in particolare la nota 2.


note

La nostra ricerca sulla località di internamento di Supetar è ancora in corso.


 
Risorse
Documenti

Documenti

Documenti

Testimonianze

Documenti

Bibliografia

Provvedimenti

Disposizioni

Links

Links

© TpS Topografia per la Storia: i materiali tutelati dalla legge sul diritto d'autore o concessi a TpS Topografia per la Storia dagli aventi diritto non possono essere riprodotti senza la nostra autorizzazione
Sostieni il progetto campifascisti.it