Zeme - Località di internamento

Zeme (Pavia) - Italia
Tipo di campo
Località d'internamento 04/06/1942 14/08/1943
Fonte: AC00645 AC00647

 

Storia

APPUNTI PER LA SCHEDA

 

La località di Monte Chilovi (in sloveno Kilovče) fa parte del comune di Primano, annesso all'Italia dopo la prima guerra mondiale.

 

"Il 4 giugno del 1942,  in seguito allo sfollamento della popolazione di Monte Chilovi rimasta senza tetto per operazioni di polizia, vennero internati" nel comune di Zema la famiglia di Giovanni Udovich (vedi AC00645).

 

La famiglia Udovich è composta dal padre Giovanni (contadino nato nel 1887), dalla madre Maria Dekleva (nata a Primano nel 1889) e dai figli Luigi (1923), Francesco (1925), Stanislao (1927) e Maria (1929). Una famiglia i cui componenti - come continua il documento - "risultano di buona condotta morale e politica e immuni da precedenti penali, ariani, cattolici, cittadini italiani, di origine slovena di moderati sentimenti slavi. Non hanno mai dato luogo a rilievi di sorta nei confronti del regime e dell'Italia".

 

Quindi una famiglia italiana a tutti gli effetti, visto che nel febbraio del 1943, Luigi Udovich, il primogenito, dovrebbe essere sottoposto a visita di leva (vedi AC00642). 

 

Ma la prefettura di Pavia, vista la condizione di internato del giovane, chiede istruzioni al Ministero dell'Interno. Che decide per il momento di rimandare la visita di leva alla prossima chiamata (vedi AC00643).

 

Non sappiamo la data di arrivo della famiglia Udovich nel comune di Zema, in provincia di Pavia. Conosciamo invece quella della loro partenza per far ritorno nel paese di origine.

 

Infatti, dopo una richiesta di liberazione da parte del fratello di Maria Dekleva (vedi AC00644), le autorità concedono la liberazione il 14 agosto del 1943 (vedi AC00647).

 


 
Risorse
Documenti

Documenti

Documenti

Testimonianze

Documenti

Bibliografia

Provvedimenti

Disposizioni

Links

Links

© TpS Topografia per la Storia: i materiali tutelati dalla legge sul diritto d'autore o concessi a TpS Topografia per la Storia dagli aventi diritto non possono essere riprodotti senza la nostra autorizzazione
Sostieni il progetto campifascisti.it