Cervaro - Località di internamento

Cervaro (Frosinone) - Italia
Tipo di campo
Località d'internamento

 

Storia

Il 31 dicembre 1940, la questura di Frosinone dispone l'internamento di 49 persone di nazionalità greca ed albanese presso alcuni comuni della provincia: Alvito, Cervaro, Picinisco, Sant'Elia Fiumerapido, Vallecorsa, Vallerotonda e Vicalvi.

 

Il 2 gennaio 1941, nel comune di Cervaro arrivano 10 uomini di nazionalità albanese. Tra loro ci sono due giovani fratelli, ma anche dei padri con i rispetti figli (AFR0001).

 

Per quanto riguarda il vitto e l'alloggio, gli internati vengono divisi in due gruppi, uno di sei e l'altro di quattro, ed affidati a degli esercenti del paese (AFR0083).

 

Dai documenti disponibili non è possibile stabilire con esattezza il periodo di permanenza a Cervaro degli internati albanesi. Già nel mese di aprile 1941 il loro numero si riduce a nove (AFR0079). Ma sembra che a luglio non ne sia rimasto nessuno. La cosa più probabile è che siano stati rimpatriati (AFR0067)


note

[La nostra ricerca su questa località di internamento è ancora in corso]


 
Risorse
Documenti

Documenti

Documenti

Testimonianze

Documenti

Bibliografia

Provvedimenti

Disposizioni

Links

Links

© TpS Topografia per la Storia: i materiali tutelati dalla legge sul diritto d'autore o concessi a TpS Topografia per la Storia dagli aventi diritto non possono essere riprodotti senza la nostra autorizzazione
Sostieni il progetto campifascisti.it